Ventilazione centralizzata VS ventilazione decentralizzata: Qual è la migliore soluzione?

Ogni volta che ci si trova a lavorare ad un progetto HVAC per una nuova costruzione, o anche per un progetto di retrofit, ci si trova davanti ad una decisione importante. È il tipo di decisioni che, se trascurata, può avere un impatto negativo sulla riuscita del progetto a cui si sta lavorando.

Sceglierai di centralizzare o decentralizzare il sistema di ventilazione dell’edificio?

Vuoi avere maggiori informazioni sulle soluzioni Daikin per la ventilazione centralizzata e decentralizzata? Clicca qui.

Un sistema di ventilazione centralizzato di solito prevede l’uso di un numero minore di unità di trattamento dell’aria (UTA) rispetto al sistema decentralizzato. Queste unità però dovranno essere di dimensioni più grandi per poter fornire ventilazione all’intero edificio. Vengono inoltre installate all’aperto, solitamente sul tetto dell’edificio o all’interno di un locale tecnico. Ciò equivale ad avere una singola postazione che ospita la centrale di trattamento d’aria che rifornisce l’intero edificio attraverso una rete di condotte e griglie. Questa soluzione quindi permette inoltre di avere un’unica postazione per la manutenzione delle UTA.

I grandi edifici provvisti di sistemi di ventilazione centralizzati richiedono condotte lunghe per rifornire d’aria i diversi spazi degli edifici, e questo è un aspetto importante quando si progetta un sistema di ventilazione per un edificio. Infatti, la resistenza al flusso d’aria (pressione statica esterna o ESP) creata dalle dimensioni delle condotte aumenta con l’aumentare della lunghezza delle stesse, costringendo i ventilatori delle UTA a lavorare producendo uno sforzo maggiore, e quindi consumando più energia e rendendo il sistema meno efficiente. Questo problema può essere parzialmente risolto aumentando il diametro delle condotte, ma la struttura dell’edificio non sempre permette di ospitare condotte di grandi dimensioni, che dovrebbero inoltre essere accuratamente testate per evitare eventuali perdite di pressione, poiché queste impedirebbero all’aria di raggiungere la destinazione, causando problemi di controllo termico e di umidità, oltre a diminuire l’efficienza dell’impianto.

Invece, i sistemi di ventilazione decentralizzata utilizzano un numero maggiore di unità di trattamento dell’aria o URC (unità di recupero di calore), più piccole. Decentralizzare spesso equivale ad installare un’unità per appartamento, se si tratta di un progetto residenziale per un complesso plurifamiliare, ad esempio, o un’unità per ufficio in un edificio a più piani. Un progetto di ventilazione decentralizzata potrebbe quindi richiedere la presenza di diversi punti d’installazione, richiedendo quindi una pianificazione di interventi più complessa per la manutenzione, vista la presenza di diverse unità installate in posizioni diverse dell’edificio. Questa soluzione non richiede alcuno sforzo aggiuntivo da parte delle ventole delle unità per superare la resistenza delle condotte al flusso d’aria, ciò perché condotte più corte facilitano il flusso dell’aria, consentono un maggiore di risparmiare energia. Un altro aspetto interessante legato ai sistemi di ventilazione decentralizzata è l’utilizzo dello spazio. Le UTA di piccole dimensioni come Daikin Modular L, ad esempio, sono progettate appositamente per essere implementate nei sistemi di ventilazione decentralizzati, ed offrono la possibilità di essere installate in controsoffitti, contribuendo ad un risparmio notevole degli spazi interni, il che è importante per applicazioni come ristoranti, negozi, centri fitness o centri benessere, dove lo spazio deve essere gestito per garantire la migliore esperienza possibile alla clientela.

La flessibilità, poi, è un altro aspetto rilevante quando si parla di ventilazione decentrata. Infatti, i sistemi decentralizzati consentono di avere un migliore controllo sulle diverse aree di un edificio, consentendo di controllare le operazioni delle unità in base all’esigenza effettiva di un’area specifica dell’edificio, che potrebbe non richiedere aria condizionata in un determinato momento della giornata.

Queste sono alcune delle principali differenze tra i due sistemi, ma c’è altro da considerare quando si lavora alla progettazione di un sistema ventilazione. Quindi, qual è l’opzione migliore tra le due? La risposta è: dipende dal progetto.

È necessario capire che pochi edifici prevedono un sistema totalmente centralizzato o totalmente decentralizzato. Di solito gli edifici necessitano di un mix, che consenta di impiegare le caratteristiche migliori delle due soluzioni al fine di soddisfare gli obiettivi di budget, di efficienza energetica e di comfort, che devono essere raggiunti attraverso uno studio appositamente realizzato e che possa stabilire il giusto grado di centralizzazione o decentralizzazione per un progetto.

Vuoi sapere di più su questo argomento? Hai una domanda relativa ad un progetto specifico? Mettiti in contatto usando il modulo sottostante e ottieni il feedback dei nostri esperti in pochissimo tempo.

Contattaci

  • * per l’invio a mezzo di posta elettronica della newsletter relativa a comunicazioni informative, promozionali e/o pubblicitarie sul business di Daikin Applied Europe S.p.A.